sabato 8 novembre 2008

Frittelle di bianchetti


Ogni volta che vado a Napoli faccio una grande spesa di pesce da portare a casa, perché qui da noi non esiste un mercato ittico degno di questo nome!
Durante il mio ultimo soggiorno ho preso anche i cicinielli noti anche come bianchetti, gianchetti, schiuma di mare o ghiaccio di mare...nomi suggeriti dal loro aspetto e colore.
Sono il novellame, le uova appena schiuse, del pesce azzurro, pescato nel Mediterraneo(in particolare di sardine e acciughe).
Era da tempo che volevo acquistarli, perché avevo il desiderio di provare una squisita ricetta scoperta grazie alla famiglia di mio marito... pizzelle 'e cicenielle : frittelle di bianchetti.
Girando per internet ho visto che ci sono diversi modi di preparare questi fritti... solo con la farina o con il pecorino o chi, come ho fatto io, li cucina con un impasto lievitato così da ottenere delle vere e proprie pizzelle fritte.
Sono una gustosissima idea da proporre come antipasto al cenone di Natale...
da mangiare però caldissime...conoscete le 3 c napoletane?!
cumm' c**** coce....
Ho fatto una pastella con la farina, l'acqua, il lievito, l'uovo, il sale e il pepe.
Deve risultare semi liquida. L'ho fatta lievitare per un paio d'ore; a lievitazione ultimata ho aggiunto i bianchetti e li ho amalgamati con un cucchiaio alla pastella, delicatamente.
In un pentolino ho messo a scaldare abbondante olio di arachide e vi ho fritto un po' per volta le palline di bianchetti formate aiutandomi con due cucchiai.
Non spaventatevi se il composto vi sembra troppo liquido, l'impasto una volta nell'olio bollente formerà da solo la pallina.
Ho rigirato le frittelle con un cucchiaio di legno fin quando non si sono dorate in modo uniforme.
Le ho scolate prelevandole con una pinza di legno e le ho adagiate per qualche secondo a perdere l'unto in eccesso su carta assorbente da cucina.
nota: per chi ama il pesce crudo, i bianchetti sono ottimi anche in insalata!







Devo dire infinite grazie a degli amici che mi hanno onorata in questi giorni con i loro premi:
Matteo di verde lime, le nostre carissime gemelle silvia&manu di spizzichi&bocconi, le dolcissime
tittina di in cucina con me, farfallina di la farfalla di cioccolato , laura di dolci e salati e zagara di il profumo di zagara! spero di non aver dimenticato nessuno!
appena ho un attimo in più di tempo inserisco anche i nomi dei premi!
grazie di cuore a tutti! un abbraccio e buon WE!

22 commenti:

  1. buondì! :)
    io li conosco come bianchetti, li ho mangiati solo una volta, tanto tempo fa, e mi ricordo che...sono buoni!
    un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Buonissimi! Io li avevo mangiati proprio a Napoli! Sono davvero buoni!
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  3. Ciaoooo che buoni in bianchetti...quando mamma li fa vanno a ruba :-)

    Ti ho lasciato il link della ricetta della torta di mele nel post :-)

    Baci

    RispondiElimina
  4. Non amo i bianchetti....ma le tue frittelline hanno davvero un ottimo aspetto!
    Complimenti per tutto!

    RispondiElimina
  5. sono curiosa...ma è davvero difficile trovare bianchetti qui e avrei dei dubbi a considerarli novellame a varese ;)

    RispondiElimina
  6. Ho finalmente pubblicato la raccolta "Un piatto per gli amici":
    http://cindystarblog.blogspot.com/2008/11/raccolta-un-piatto-per-gli-amici.html

    Grazie ancora per la partecipazione!
    Bacio e buon w.e.,

    Ci.

    RispondiElimina
  7. Ciao, buona questa ricetta, non sapevo si potessero mangiare "in pastella" io li ho mangiato sempre "in frittata"...buon fine settimana.

    RispondiElimina
  8. Si si, anche da noi si chiamano bianchetti, mi piacciono molto ma cucinati a frittella non l'ho mai provati, lo dico a mammà che è fissatissima su questi pescetti!!

    RispondiElimina
  9. non si trovano facilmente qui,ma sono buonissimi..un bacio e buon w.e...Tittina

    RispondiElimina
  10. Le frittelle di bianchetti,sono squisite,peccato che qua non si trovano.
    ho visto che ti hanno inondata di premi...
    un perchè ci sarà!
    tra tutti questi,aggiungi anche il mio :-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Laura, ti "tocca" un altro premio, stavolta per la dolcezza! Fa un salto sa me! http://rossa-di-sera.blogspot.com/2008/11/altri-premi.html

    E i bianchetti li adoro!!

    RispondiElimina
  12. ma che bel post!!!
    ... queste sono proprio "e' ppizzell 'e cinceniell" che fa la mia mamma quando riusciamo a trovarli!!!
    ma che brava che sei stata, quindi, presumo che tuo marito è napoletano? giusto?
    sai che ieri ho fatto la tua focaccia al vino novello e noci? ... buonissima, al più presto posto, intanto ci sono dei premi per te da me!
    baci
    dida

    RispondiElimina
  13. Mmmm che buoni, peccato che non si trovino così facilmente...bisognerebbe organizzare una trasferta a Ravenna!
    Un bacio e buona domenica
    Fra

    RispondiElimina
  14. e'una ricetta stupenda!!!
    io li preparo a frittatina.ma cosi....slurp1!!!!
    copiata subito!

    RispondiElimina
  15. Scusa sei dell'Abruzzo e non trovi i bianchetti?
    Mia nonna era natia di Colonia spiaggia, i cugini di mio padre abitano ancora li e, a Giulianova, fanno i pescatori, il pesce migliore che mangio e, che quando lo cucino odora di mare è quando me lo portano loro.
    Io li mangio crudi a frittata mio padre invece li voleva con le fritelle perchè diceva che mia nonna li cucinava così ciao

    RispondiElimina
  16. I bianchetti me li ha fatti scoprire Luca qualche anno fa! Mamma mia che buoni che sono fritti e oso solo immaginare la bontà delle tue frittelle! Appena troviamo i bianchetti in pescheria, non ce li lasceremo scappare e una volta a casa, frittelle a volontà!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  17. Da noi le frittelline di bianchetti sono un must, ma vengono impastellati: l atua versione lievitata è molto stuzzicante
    Ciao

    RispondiElimina
  18. Sembrano le frittelle di fiori di zucca che io adovo..

    Ammazza come so' belle gonfie, mo me riguardo la ricetta perchè anche se i bianchetti non li ho mai mangiati ( e sono cresciuta in un posto di mare), pero'le frittelle per Natale ci stanno :D

    RispondiElimina
  19. Ciao ragazzi!
    grazie a voi scopro che i bianchetti vengono cucinati anche per fare una bella frittata... proverò!

    @SORBY: hai letto che sono abruzzese, ma forse ti è sfuggito che sono di L'Aquila...qui solo montagne montagne montagne e per km! L'Abruzzo non è solo mare...anzi!
    e se dovessi trovare bianchetti da queste parti, citando la cara Lo, dubito si possa parlare di novellame!

    cmq hai ragione a Giulianova si mangia dell'ottimo pesce!

    un bacio a tutti e grazie per i premi!

    RispondiElimina
  20. Eh sì le ricette napoletane hanno sempre quel fascino in più non c'è niente da fare... Devono essere favolose queste frittelle, brava!
    Un bacio grande e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  21. Nooooo, i fritti nooooo.... è una vita che non li mangio... nonostante io sia a dieta da 3 giorni!!!
    Troooooppo buoni, ma come si fa'???
    Non è possibile: più le cose sono buone e più ti fanno ingrassare, ma non poteva essere il contrario, benedettiddio????
    Sigh...
    bab

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...