martedì 27 gennaio 2009

Filetto di maiale con mele al Calvados


Tempo fa mio marito tornò a casa lodandomi un filetto di maiale, cucinato con le mele a spicchi, mangiato in un ristorante. Anche se il maiale con le mele è un classico, le sue parole di lode mi hanno stupito non poco considerando che lui ha sempre mostrato una mal celata avversione per questo piatto.
Quindi ho cercato su Internet qualche ricetta analoga e sono uscite a iosa pagine sul tema.
Poi ho sfogliato i miei vari libri di cucina ed ho trovato un filetto di maiale con le mele al Calvados. Avevo già acquistato tempo fa questo distillato per prepararvi un dolce.
Si tratta di un acquavite di sidro ottenuta da una particolare qualità di mele prodotta nella regione Francese della Normandia.

La mia ricerca è andata a buon fine perché il risultato, a detta di mio marito, è molto vicino allo strepitoso originale che prima o poi devo assolutamente assaggiare!
Stia nel Calvados il segreto?


Ingredienti per 4 persone

400 g di filetti di maiale
1 cucchiaio di aghi di rosmarino tritati
20 g uvetta
2 mele Golden
4 cucchiai Calvados
1 cucchiai olio extravergine di oliva
sale
pepe verde in grani


Procedimento:

Ponete l'uvetta ad ammollare in un cucchiaio di Calvados.
Salate e cospargete i filetti con il trito di rosmarino. Scaldate l'olio in un tegame antiaderente e fatevi rosolare la carne a fuoco vivo su entrambi i lati. Abbassate la fiamma e fate cuocere per altri 10-15 minuti, quindi prelevate i medaglioni, avvolgeteli in un foglio di alluminio e teneteli in caldo nel forno, a una temperatura di 70 °C.
Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a spicchi piuttosto grossi. Trasferiteli nel tegame e cuoceteli per 6-7 minuti a fiamma media insieme con l'uvetta sgocciolata e ben strizzata, mescolando delicatamente.
Trasferite nuovamente la carne nel tegame, alzate la fiamma e bagnate con il Calvados rimasto; lasciate sfumare, regolate di sale e profumate con una abbondante macinata di pepe verde, quindi spegnete il fuoco. Suddividete il filetto di maiale nei piatti individuali, completate ogni porzione con qualche cucchiaio di frutta cotta e servite in tavola ben caldo.

nota: se necessario, durante la cottura delle mele, nel caso si asciughino troppo, potete aggiungere dell'acqua bollente.
nota 2: se non avete a disposizione il Calvados potete sostituirlo con del brandy.

ricetta tratta da "La grande cucina italiana"

29 commenti:

  1. Mi ispira proprio,soppratutto perchè adoro le mele... non conosco il calvados pero, corro a prenderlo!
    baci
    vale

    RispondiElimina
  2. questa ricetta non la conosco per niente ma questo tuo piatto è troppo invitante !

    RispondiElimina
  3. Non conosco quel tipo di liquore, ma mi fido di te se dici che è determinante!! hihihi... sto apprezzando da poco l'aggiungere la mele nelle mie ricette di carne :-))))Un bacione...

    RispondiElimina
  4. maiale e mele mi fanno impazzire! non conoscendo il calvado, se non per nome, non posso esprimermi ma l'entusiasmo di tuo marito mi fa ben sperare!! com'è bello alto quel filetto, il mio macellaio mi disse che di maiale non riusciva a farmelo :|:| il risultato fu quello ai pistacchi che avevo pubblicato. Posso chiederti come te l'ha tagliato? il mio aveva tagliato una fetta di sbieco e poi l'aveva aperta tipo a libro e allargata...
    un bacio!

    RispondiElimina
  5. Io ho assaggiato per la prima volta questo piatto in proprio in Normandia e mi ricordo ancora alla perfezione il suo sapore tanto era squisito...
    La presentazione del piatto è proprio bella. Complimenti!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  6. se ha conquistato tuo marito..è già un buon inizio! come ricetta ammettiamo che è curiosa, ma la carne abbinata con la frutta e liquore ci piace moltissimo...quindi, perchè non provare anche questo!!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Amo molto l'abbinata maiale mele ed uso anche io il calvados..mi piace molto.
    Segno tutto.
    Grazie
    ciao

    RispondiElimina
  8. mmm...che favola!!!
    ottimo l'abbinamento con le calvados,belle succose tengono di piu'la cottura ;)

    RispondiElimina
  9. Che buono! Alle 12e30 davanti a una foto così non si può resistere! ;)

    RispondiElimina
  10. @vale: il calvados è ottimo anche nei dolci, soprattutto in quelli con le mele! provalo anche lì!

    @mary:sono contenta di averti fatto scoprire un piatto nuovo!
    grazie! baci!

    @claudia: io credo che sia determinante! poi il calvados è un ottimo distillato.
    a me le mele con la carne piacciono moltissimo, anche come salsa per condire gli arrosti.
    un bacione ate!

    @arietta: se ti piace il maiale con le mele, devi procurati il calvados!

    il mio macellaio aveva un pezzo intero di filetto di maiale, già pronto da vendere così.
    gli ho chiesto se poteva farmene dei medaglioni piuttosto spessi (gli ho spiegato come dovevo cucinarlo) e li ha tagliati da quel pezzo.
    di più non so esserti d'aiuto!
    un bacione!

    RispondiElimina
  11. @carolina: l'hai assaggiati in Normandia?! ti ricordi se nella preparazione c'era anche dell'uva bianca fresca?!
    grazie!
    un bacione a te!

    @manu&silvia: se vi piace questo abbinamento... si vi consiglio di provare questa ricetta!
    baci!!

    @mirtila: grazie carissima! un bacione!

    @babi: è dura fare un giro dei blog prima di pranzo!!! ;-)
    un bacione e grazie!!

    RispondiElimina
  12. che meraviglia!! le foto parlano da sole!! bacini e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  13. mi piace tantissimo questo piatto e poi il calvados è così buonooooo
    Un bacio
    fra

    RispondiElimina
  14. Qusto filette deve essere buonissimo e molto delicato con le mele. Da provare!!! UN bacione

    RispondiElimina
  15. Molto raffinata questa ricetta ed ottima riuscita di piatto.
    Bravissima
    Una bacio a prestissimo

    RispondiElimina
  16. Effettivamente maiale e mele e' un abbinamento perfetto, con l'aggiunta di calvados poi, diventa sublime!
    Complimenti Laura.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  17. mmmm mi sembra un'ottima scusa per farsi portare fuori a cena...dovra testare per raggiungere l'ottimo! ;) un bacione

    RispondiElimina
  18. è vero quando i nostri mariti decantano tanto qualcosa alla fine facciamo di tutto per farli contenti!!! buonissimo questo secondo!!! mi piace molto, sia per gli ingredienti che per come si presenta! bacii

    RispondiElimina
  19. ciao Laura le tue presentazioni sono sempre eccezionali,questa non è da meno è molto invitante un bacio Tittina

    RispondiElimina
  20. @lo: tu hai capito lo scopo dell'ultima frase, vediamo se mio marito non sarà da meno! ;-)

    tutti: grazie mille! siete sempre troppo carini!
    baci

    RispondiElimina
  21. Ciao!
    La risposta alla tua domanda è sì c'erano anche dei chicchi di uva bianca... Era davvero buono.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  22. Buongiorno!!!
    Ecco tu riesci sempre a cucinare piatti che sono davvero nelle mie corde... vedi questo filetto di maiale, mi piace un sacco, perchè ha un sapore agrodolce che ben si abbina alla carne di maiale! Il calvados mi manca, però ho un brandy invecchiato, dovrebbe andare bene ugualmente, no? Segno, segno... Un bacio grande!

    RispondiElimina
  23. @carolina: anche nella mia ricetta originale sono previsti i chicchi d'uva bianca. evidentemente è la stessa preparazione!
    grazie mille! baci

    @camomilla: ciao cara!
    anch'io ho la stessa sensazione quando vedo i piatti che realizzi!
    sono contenta di questa sintonia!
    credo che il brandy invecchiato vada più che bene, fammi sapere!
    un bacio a te

    RispondiElimina
  24. Ciao!!! ho appena lanciato una raccolta a tema insalate, mi farebbe piacere che tu partecipassi!! Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  25. ho proprio una bottiglia di calvados a casa acquistata in francia.... so come usarla adesso perchè da bere così son sincera non mi piace molto ma nella tua ricetta credo dia un profumo tutto particolare!

    RispondiElimina
  26. Anche se io non mangio maiale... questa devo dire che mi intriga parecchio!!!

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...