lunedì 2 febbraio 2009

Alici e carciofi in tortiera e la guida del WWF "Sai che pesci pigliare ¿"


Il WWF ha stilato una guida all'acquisto del pesce. La trovate qui, in versione scaricabile, sul blog di Salsa di Sapa.
Si tratta di uno strumento semplice e veloce che aiuta il consumatore ad un acquisto più consapevole rispettando i principi della sostenibilità ambientale.
I criteri utilizzati per individuare i 3 livelli di guardia (verde, giallo e rosso) derivano dalla combinazione di:
• provenienza dalle zone di pesca
• disponibilità delle specie
• impatto sul territorio di origine
• caratteristiche del prelievo

Invito tutti a scaricare questa guida e a tenerla ben presente al momento dell'acquisto del pesce!
Vorrei anche suggerirvi la lettura, per me scioccante, di questo articolo sul pangasio, un pesce che per il prezzo molto competitivo viene dato nelle mense scolastiche e che spesso, per l'assenza di spine, i pescivendoli ci consigliano per i nostri bimbi.

Intanto vi propongo una ricetta gustosissima con le alici, il pesce azzurro per eccellenza, che oltre ad avere un prezzo modico, viene pescato nei nostri mari e vanta delle straordinarie proprietà nutrizionali.



Alici e carciofi in tortiera

Ingredienti per 4 persone:

600 g di alici freschissime
3 carciofi
1 limone non trattato
150 g di mollica di pane
1 ciuffo di prezzemolo
olio evo
2 uova
sale
pepe


Procedimento:

Mondare i carciofi: tagliare via le spine e lefoglie più dure fino ad arrivare quasi al cuore, poi tagliare a spicchi sottili eliminando le eventuali barbetet interne; passare mano a mano le fettine in acqua acidulata con succo di limone.
Quindi sbollentarle per 2' in acqua salata in ebollizione, scolare e tenere da parte.
Pulire le alici: eliminare la testa, eviscerarle e lavarle molto bene sotto l'acqua corrente, quindi asciugarle tamponando con cura con carta assorbente da cucina.
Preparare un composto mescolando la mollica di pane, passata nel nixer, con una generosa manciata di foglioline di prezzemolo tritate, la buccia di limone grattugiata, il sale e una macinata di pepe.
Arrostire la mollica, in un padellino antiaderente, con un filo d'olio.

Versare in una torttiera di 20/22 cm di diametro 2/3 cucchiai di acqua, formate un primo starto con i carciofi, e cospargeteli con metà del pane arrostito.
Ordinare sopra le alici e cospragere di nuoco con il preparato di pane.
irrorare con 3/4 cucchiai di olio, distrubuendolo in modo uniforme.

Versarvi sopra le uova sbattute, quindi pasasre la tortiera in forno caldo a 180° per circa 20', fino a quando le uova non saranno ben rapprese e la superficie apparirà dorata.
Servire subito.


Tratto dalla cucina regionale italiana " Puglia".

26 commenti:

  1. Avevo visto già la segnalazione nel blog di Sara qualcosa di rosso, ma non ero riuscita a scaricarla...ora ci riprovo!
    La ricetta deve essere molto buona, mi piace l'accostamento con i carciofi. A me le alici non piacciono molto ma so che con questo piatto farò felice una persona!
    Un bacio e buona settimana
    fra

    RispondiElimina
  2. la guida del wwf me la vado subito a leggere... la questione-pangasio la conoscevo, me l'ha raccontato una signora al supermercato e mi ha lasciata di stucco! :-O

    RispondiElimina
  3. grazie per la segnalazione!!! io adoro le alici in tortiera, le faccio molto spesso, in Puglia è una ricetta molto diffusa!! baciii

    RispondiElimina
  4. Grazie per la preziosa segnalazione, vado a scaricare la guida! Non sono una grande consumatrice di pesce a dire il vero... purtroppo riesco a mangiarne solo alcuni tipi e un po' a fatica! Giro la tua ricetta a mia madre che invece ne va ghiotta!
    Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  5. @Fra: spero tu non abbia problemi a scaricarla, ora.
    Fammi sapere se "questa persona" ha gradito...;-)
    baci

    @muffin girl: hai ragione è davvero scioccante! l'importante è che si comincino a sapere queste cose...
    un bacio

    @micaela: infatti per la ricetta ho presa ispirazione da un volume sulla cucina regionale pugliese! cene sono davvero tantissime versioni!
    troppo buone!
    baci

    @camomilla: anche se non ami il pesce fai bene a dare un'occhiata alla guida...

    fammi sapere se la tua mamma ha gradito la ricetta!
    un bacione

    @mirtilla: grazie carissima! baci

    RispondiElimina
  6. originalissima questa ricetta...e da provare!!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Ma che buone con i carciofi non le ho mai provate. Grazie per la ricetta. Un bacione

    RispondiElimina
  8. sul pangasio con le mie amiche e colleghe frequentatrici di mense abbiamo già avuto il nostro momento di ribellione! preoccupante che ancora ci sia così poco rispetto nella somministrazione di alimenti discutibili. grazie per la segnalazione della guida e per la ricetta davvero invitante, la proverò sicuramente!
    ciao!

    RispondiElimina
  9. Grazie per l'utilissima informazione...voglio divulgarla un pò in giro, soprattutto ad alcune amiche che sono in commissione mensa scolastica.......

    RispondiElimina
  10. Grazie della tua dritta!!!! Il tuo tortino deve esere buono buono, sai che in casa mia non le compriamo mai le alici? la tua ricettina sarà un buon motivo per provarle...:-) bacioni

    RispondiElimina
  11. complimenti per la nuova grafica e più semplice e leggera dell'altra altrettanto piavevole, una bella preparazione verdure e pesce, il meglio della tradizione mediterranea

    RispondiElimina
  12. questa segnalazione mi ha colpito molto anche io gli dedicherò un post...che dire diquesto tortino se non GNAM! ;)

    RispondiElimina
  13. manu&silvia e pizzicotto77: grazie mille ragazze! un bacione!

    claudia: anch'io mi sto muovendo per informarmi sul tipo di pesce, che ogni venerdì, viene servito alla mensa di mia figlia.
    è una questione davvero importante!
    un bacio!

    simo: carissima ,fai molto bene! sono contenta di avervi dato un'informazione utile!
    grazie a te!

    claudia:grazie cara! sono contenta di averti fornito un pretesto per mangiare, perché meritano davvero!!!
    un bacione

    gunther: grazie! anch'io trovo questa nuova grafica molto più riposante!
    e poi si, alici e carciofi sono davvero al top della dieta mediterranea!

    Lo: si,ha colpito molto anche me! credo che far girare questo tipo di informazioni sia davvero importante!

    grazie! un bacione

    RispondiElimina
  14. Grazie per questa segnalazione!
    Inoltre, la ricetta deve essere molto buona. È un piatto che io non ho mai provato, ma ho un debole per i carciofi e li mangerei praticamente in ogni modo.
    Buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Ciao cara Essenza, veramente interessante quello che ci dici oggi, dopo vado a spulciarlo con calma! Purtroppo non sono amante delle alici, mentre dei carciofi impazzisco, forse potrei provare....anche perchè M. stravede per questo tipo di pesce! Nel caso ti farò sapere :-) bacioni!

    RispondiElimina
  17. ciao Laura, conosco la storia del pangasio è una vergogna... le alici le faccio spesso in tortiera con le patate, provero' con i carciofi, grazie...Tittina

    RispondiElimina
  18. Ma che ricettina proprio sfiziosa!!! Buona serata Laura

    RispondiElimina
  19. utile il libretto e buona la ricetta---non che io sia un'assidua consumatrice di pesce, però questa ricetta m'intriga un sacco...me la segno. baci.lety

    RispondiElimina
  20. troppo originsle questa ricetta mai amngiata questa combinazione di sapore.. mi stuzzica davvero...un bacione grande imma

    RispondiElimina
  21. La guida è davvero utile quindi grazie e la ricetta sembra gustosissima due sapori che si sposano bene, brava

    RispondiElimina
  22. grazie per aver contribuito a diffondere la notizia! :D anche questo è il bello dei blog ;)

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...