mercoledì 18 febbraio 2009

A Carnevale ogni fritto vale... le castagnole


Eh si! Almeno a Carnevale possiamo permetterceli i fritti senza essere tartassati da 1001 sensi di colpa: fa male, fa ingrassare, ma questo puzzo, da casa, quando se ne va più...?!
Comunque, un consiglio per quest'ultima questione ve lo posso dare, mettete una o due mandorle nell'olio della frittura, noterete come l'odore emanato sarà meno intenso. ;-)
Io generalmente uso per friggere l'olio di semi di arachide, che ha un punto di fumo elevato intorno ai 200° e una buona resistenza alle cotture (per saperne di più leggi qui).
Per ottenere una frittura non troppo "colorata" mantengo l'olio ad una temperatura calda e non bollente, l'ideale sarebbe prenderla con il termometro, ma non tutti disponiamo di questo strumento.
Un trucco validissimo a tal proposito è quello di immergere nell'olio il manico di un mestolino di legno: quando attorno si formeranno delle bollicine, avrà raggiunto la temperatura ottimale.
La ricetta delle castagnole che sto per proporvi gira a casa mia ormai da anni! L'ha data Anna Moroni alla prova del cuoco e vi garantisco che è davvero ottima ed estremamente semplice.
Il fritto è fragrante e leggero, per nulla unto. Il profumo davvero irresistibile! Inoltre potrete aromatizzare l'impasto delle castagnole con il liquore che preferite: anice, sassolino, marsala, rum, strega... io ho messo rum e sassolino e le ho spolverizzate con zucchero semolato miscelato con la cannella.

Ingredienti:
(30 castagnole circa)

400 g di farina 00
3 uova intere

3 tuorli
50 g di zucchero
65 g di liquore a scelta (rum, anice, marsala, sassolino...)
1 limone non trattato

1 stecca di vaniglia

30 g di olio evo delicato (o di semi)

1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci
olio d'arachide per friggere


per guarnire:

zucchero semolato
cannella



Procedimento:
Montare le uova* con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unire l'olio, la scorza grattugiata del limone, il sale, i semi di vaniglia, il liquore e lasciare amalgamare nel robot per 10 '. Infine aggiungere la farina setacciata ed il lievito.
Lasciare riposare in frigo per 15/30'.
Scaldare in un pentolino alto l'olio di arachide (i pezzi devono essere totalmente immersi nell'olio). Controllare la temperatura con un manico di legno, quando attorno si formeranno delle bollicine l'olio è pronto per la frittura.
Fare delle palline grandi poco più di una noce e friggerne poche per volta. Lasciarle nell'olio caldo per 10' circa, poi scolarle con un mestolo forato e appoggiarle su carta assorbente da cucina.
Passare le castagnole in una miscela di zucchero e cannella e servire.
Conservare ben chiuse.

Nota (*): per rendere le castagnole più morbide, separare gli albumi d'uovo dai rossi, montarli a neve ferma e amalgamarli bene all'impasto dopo i 15 ' di riposo.



Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Carolina "a Carnevale ogni ricetta vale"


39 commenti:

  1. sono perfette le tue castagnole, ma come fai a farle così bene??? mi copio la dose!!! un bacione.

    RispondiElimina
  2. piu invitante di cosi non si puo....buoni , baci!

    RispondiElimina
  3. Perfettissime le tue castagnole!!!!!Fritte per me sono un caro e lontano ricordo.. ora solo al forno! un bacione...

    RispondiElimina
  4. Sono perfette! Mi sto fortemente vergognando per le mie :(
    La prossima volta provo anche io a farle con lo zucchero semolato intorno mi piacciono molto molto di più! :) bacioni

    RispondiElimina
  5. Oh ecco! mia madre mi sta chiedendo da giorni una ricetta 'affidabilissima' per le castagnole e ... mi sa tanto che mi fermo qui perchè mi sembra perfetta! grazie Essenza!
    anche noi usiamo l'olio di semi di arachide per friggere per lo stesso motivo!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  6. @micaela: grazie cara! :-)
    la ricetta è buona e poi seguo, per friggere, gli accorgimenti che ho scritto sul post.
    fammi sapere, se la fai!
    baci

    @mary: grazie mille! un bacio

    @claudia: ho visto la tua ricetta, anche al forno sembrano sono buonissime!
    un bacio!

    @Arietta: ciao carissima! grazie!
    io ho trovato bellissime le tue castagnole! sono solo un più scurette delle mie per via della ricotta nell'impasto.
    un bacione! :-))

    @Dida: cara, che responsabilità!!!
    fammi sapere se alla mamma sono piaciute!!!
    baci

    RispondiElimina
  7. Queste castagnole son venute proprio belle! Bravissima Vaniglia!

    RispondiElimina
  8. che belle grosse queste castagnole! eh si, alemno a carnevale concediamoci i dolci fritti..se poi son così golosi..come dire di no!
    ti son venute benissimo!! brava!!
    bacioni

    RispondiElimina
  9. Quanti bei consigli per un fritto perfetto! Fai molto bene a friggere con l'olio di arachide, anche se, purtroppo, ha un odore non proprio gradevole...Molto migliore l'odore di quello di girasole, ma, è vero, la temperatura del punto di fumo è ben più bassa, e non va bene per fritti del genere...I prodotti poi a base di olio di palma, quelli che decantano un fritto perfetto e senza odori, sono amici del nostro naso, ma molto meno delle nostre arterie...! Le tue castagnole sono stupende, e ti faccio tanti complimenti per la cura che hai messo anche nel fare un semplice fritto! Bravissima! Un bacione :-)

    RispondiElimina
  10. che bella forma, tutte uguali..io non ci riesco, brava!!!!!

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che bontà...come sono carine sembrano tutte uguali....bravissima!!!

    RispondiElimina
  12. da un paio di giorni ovunque mi gire le vedo....le adoro!!!!le tue sono deliziose e presentate cosi di uno chic unico!!bacioni imma

    RispondiElimina
  13. che belle..sono perfette!!Mi piace molto questo blog..complimenti!

    RispondiElimina
  14. Mmmmmmm...che buone, una tira l'altra....l'unico problema del fritto è l'odore che fatica ad andarsene......sgrunt...

    RispondiElimina
  15. BBBuone le castagnoooole!!! una tira l'altro ehehehe

    bacini!!!!

    RispondiElimina
  16. Essenza scusami se sono pedante ma ... io colmo la mia mancanza di esperienza con il seguire pedissequamente la ricetta, ho capito bene che devono friggere per 10 minuti?
    grazie mille cara ...
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  17. Grazie per aver partecipato alla mia raccolta di Carnevale!
    A presto!

    RispondiElimina
  18. vabbè che non sopporto il carnevale, ma ai dolci non ci rinuncio!! troppo buone le castagnole, anche fritte in salsa!!! ^_^

    RispondiElimina
  19. hai ragione...a carnevale un fritto si può fare...tu sei anche stata ricca di informazioni per chi come me non frigge mai e quindi non è esperta! un bacione

    RispondiElimina
  20. @dida: si, 10 minuti mantenendo il fuoco basso.
    per qualunque altro dubbio sono qui, non ti preoccupare!
    un bacio

    RispondiElimina
  21. MMMM Le castagnole sono buonissime!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  22. Bellissime queste castagnole,molto invitanti!

    RispondiElimina
  23. Ma quanto ti sono venute bene! Belle tonde e gonfiotte e fritte alla perfezione!!! Buona serata Laura

    RispondiElimina
  24. Buongiorno cara!
    Io non ho una predilezione per i dolci fritti, non ne faccio una questione di linea, ma proprio di sapore... infatti per me carnevale è sempre un periodo tragico perchè mi sento l'unica fuori dal mondo che non frigge qualcosa!
    Comunque sia ho letto tutti i tuoi consigli sulla frittura, che mi sono debitamente annotata... se mi garantisci che questa castagnole non sono affatto unte quasi quasi ci posso provare!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  25. Mi sa che sono rimasta l'unica a non fare fritti per Carnevale... ma piluccherei molto volentieri le tue castagnole!

    RispondiElimina
  26. castagnole, scroccafusi, frittole, frittelle, cambia il nome, ma la sostanza è la stessa, e le tue sono perfette!!!!

    RispondiElimina
  27. buonissime!!!E deliziosa anche l'alzatina ;)

    RispondiElimina
  28. ciao Laura ti ho mandato un'email sabato, ti è arrivata?..buona giornata Tittina

    RispondiElimina
  29. carissima ...
    ho letto solo ora il tuo commento ... grazie del pensiero sei sta carinissima ad avvertirmi e hai fatto bene ... he he ...magari me ne sarei accorta quando sarebbe stato troppo tardi, le castagnole le faccio oggi, si, oggi carnevale in piena regola a casa mia, lasagna, chiacchiere e castagnole ... in teoria ... in pratica mi sono svegliata con un tremendo mal di testa ... ora mi prendo la mia bustina e speriamo che passi perchè la mamma non può fare tutto da sola!
    buon martedì di carnevale
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  30. Chissà se leggerai ancora questo post..... Quest'anno voglio provare la tua ricetta.. un solo dubbio... tu dici.. 3 uova e 3 tuorli.. quindi 6 uova in tutto?? oppure come suggerisci tu.. sbattere i 3 tuorli e a parte le 3 chiare a neve?? Aiuto.. vorrei farle domani!!!

    RispondiElimina
  31. Eccomi Claudia! Monta prima i 6 tuorli e poi infine amalgama (con un movimento circolare dal basso all'alto) delicatamente con una spatola, i 3 albumi d'uovo montati a neve fermissima.
    se hai qualche altro dubbio chiedi pure!!!

    RispondiElimina
  32. Ho eseguito questa ricetta rendendo più morbido l'impasto come indicato , sono venute ottime veramente .Grazie

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...