giovedì 11 febbraio 2010

Tarallucci dolci al farro e vino

Tarallucci dolci al farro


Era da tempo che avevo questa ricetta tra le mani, anzi l'avevo sulle note del cellulare, copiata di fretta a casa di un'amica. Appartiene ad una maestra di cucina teramana (appena riesco a risalire al nome, lo scrivo) che ha raccolto in un libro tutte le ricette che le sono state tramandate dalla sua famiglia.
I tarallucci io li adoro, sia nella versione dolce che salata e, questi, fatti con la farina di farro hanno un gusto ancora più rustico e saporito! E' importante preparali con un buon vino bianco, io ho usato un Trebbiano d'Abruzzo, e un extra vergine delicato.

Le ricette, per quanto riguarda la preparazione dei tarallucci, sono svariate, basta spostarsi di pochi km per trovare scuole di pensiero diverse.
Io intanto vi propongo questi che, a mio parere, sono ottimi!
Buoni soli, inzuppati nel latte oppure in un bicchierino di vin santo... giusto per finire "a tarallucci e vino" ;-)

La domanda di una lettrice mi ha dato lo spunto per approfondire le caratteristiche del farro:

il farro si suddivide in 3 varietà (Spelta, Monococcum, e Dicoccum). I primi due sono molto simili al frumento tenero, il terzo molto simile al frumento duro.
La farina di farro setacciata è ottenuta dalla lavorazione del farro su macine in pietra e successivo abburattamento, processo che migliora notevolmente le attitudini panificatorie, a scapito però di una sensibile riduzione del valore nutrizionale. La versione integrale invece, non è sottoposta a nessun tipo d’abburattamento, e pertanto mantiene inalterato il nobile valore nutrizionale.
Modalità d’uso:
Si consiglia il Monococcum Spelta per la preparazione di prodotti da forno dolci e salati, il Dicoccum per pasta secca e fresca. La versione setacciata è da preferire per prodotti in cui si necessario ottenere una abbondante lievitazione (pagnotte, brioche, torte).
(fonte: Coquinaria)

Generalmente sulle confezioni è riportato il tipo di farro utilizzato per la farina, per queste ciambelline ho usato la farina di farro varietà Spelta.

TARALLUCCI DOLCI AL FARRO
Ingredienti:

300 g di farina 00
250 g di farina di farro
1 uovo
150 g di zucchero
125 g di vino bianco (io Trebbiano D'Abruzzo)
125 g di olio evo delicato (o olio " Cuore")
1/2 bustina di lievito per dolci
la buccia grattugiata di 1 limone non trattato

zucchero di canna

Preparazione:
1. Lavorare a mano (o con il mixer) le farine setacciate, e mescolate con il lievito, con tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un impasto consistente e omogeneo.
Lasciar riposare in frigo una mezz'ora.
2. Ricavare dall'impasto tanti piccoli cilindri delle dimensioni di un dito di larghezza e 15 cm di lunghezza, poi unirli alle estremità ottenendo così la classica forma del taralluccio;( io li ho sigillati con un piccolo stampo a forma di fiorellino).
Passare poi i nello zucchero di canna e sistemarli su una teglia per biscotti ricoperta da carta forno.
3. Infornare a 150°/160° per 20 minuti, circa. Conservati in una scatola di latta, sono buoni per diversi giorni.

36 commenti:

  1. belli, perfetti e buonissimi!! anche in questa variante sono super! ciao!

    RispondiElimina
  2. Chissà che buoni, un pò rustici come piacciono a me!

    RispondiElimina
  3. Immagino siano buonissimi questi tarallucci...
    :-)
    Complimenti..
    matteo

    RispondiElimina
  4. squisiti, devo provare anche questi! un bacione

    RispondiElimina
  5. Ciao buonissimi, già adoro questi taralli quando sono fatti con la farina00...figuriamoci con la farina di farro che gli dona quel tocco in più di rustico...mmm...li provo di certo...grazie della ricetta un abbraccio e a presto...Luciana

    RispondiElimina
  6. devonmo avere un sapore....belli così rustici, col farro! adoro i taralli, proverò sicuramente questa bella ricetta!

    RispondiElimina
  7. Con il vino!!!! mi sa che allora son simili a quelli che ho assaggiata in fiera al SANA e di cui cercavo ricetta...taralli dolci al vino!
    son venuti belli...e chissà che bontà!
    complimenti!

    RispondiElimina
  8. UUH li conosco!!! avevo trovato la ricetta da qualche parte nel web, si chiamavano Ciambelline al vino ma sono uguali e le rifaccio spesso perché sono BUONISSIME! ho anche provato con un vino spumante secco e mi sono venuti ancora più friabili, da provare ;)

    RispondiElimina
  9. Un paio d'etti, grazie. Bacio.

    RispondiElimina
  10. bella ricetta, senti, io ho in casa della farina di avena, se provassi con quella secondo te??
    grazie mille!!

    RispondiElimina
  11. Li voglio fare, il mio fidanzato adora i dolcetti di farro...
    Ottimi! Elisa

    RispondiElimina
  12. Credo che questi tarallucci hanno davvero un gusto particolarmente buono!

    RispondiElimina
  13. Molto rustici questi taralli,già immaggino il sapore.

    RispondiElimina
  14. Anche a noi i tarallucci piacciono moltissimo! ok...li adoriamo in versione salata, ma ci piacciono molto anche in dolce! perfetta la scelta del vino!un bacione

    RispondiElimina
  15. Un aspetto invitante! Complimenti per il tuo blog affascinante per ogni tua ricetta :o)
    Un dubbio.. ma il farro è integrale?
    Grazie buona serata

    RispondiElimina
  16. Grazie mille atutte ragazze! Sono contenta abbiate accolto questi taralli on tanto entusiasmo... e lo meritano tutto, perchè sono davvero buoni...

    Terry, credo che i taralli dolci al vino che hai assaggiato tu, siano proprio questi.

    Patapata, si, le chiamiamo anche noi ciambelline al vino.

    Dauly, certo, puoi provare...magari invece di 250 g, mettine 150 g.

    Anonimo, hai dimenticato di firmarti! cmq le varietà di farro si suddividono in tre categorie, ho aggiunto una nota al post dove spiego tutte le caratteristiche.
    grazie a te :-)

    RispondiElimina
  17. Che post interessante! proprio bello, complimenti....e complimenti anche per la splendida foto...un bacio! :-)

    RispondiElimina
  18. ahhhh quanto sono contenta quando vedo consigliare vini buoni anche per la cucina :D adoro anch'io i tarallucci al vino, sono ruvidi e profumatissimi!

    RispondiElimina
  19. che buoni i taralli doli, mi piace un sacco sentire la granella di zucchero che contrasta con il dentro non dolcissimo, bacioni!

    RispondiElimina
  20. Perfetto! Grazie mille :o)

    Silvana

    RispondiElimina
  21. Ciao Laura che belli questi taralli immagino anche buonissimi, buona domenica ;)
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  22. Sono fantastici questi taralli...;)
    Bravissima un bacione..:-*

    RispondiElimina
  23. ciao Laura,hai fatto una foto bellissima a queste ciambelline al vino...con la farina di farro devo provarle..complimenti e buona domenica Tittina

    RispondiElimina
  24. Ciao,
    è bellissimo il tuo blog...ho deciso di seguirti, così non mi perdo niente...se vuoi vedere il mio blog http//architettandoincucina.blogspot.com
    a presto

    RispondiElimina
  25. Ciao, capito qui per caso, da Google. Hai un blog davvero carino ed interessante. Colgo l'occasione per lasciarti i miei recapiti. Fabrizio

    RispondiElimina
  26. Ces biscuits semblent délicieux.
    Je note ta recette.
    Bon weekend.

    RispondiElimina
  27. ma che buoni...delicati e leggeri!

    RispondiElimina
  28. Ciao :)

    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

    Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

    Raccolta ricette di cucina


    Spero di averti incuriosita. :P

    Ti auguro buona giornata,

    elena.

    RispondiElimina
  29. Che belli questi tarallini. Da noi si fa una versione con la glassa al limone, ma i tuoi con questa farina un pò grezza li vedo proprio bene nel latte come dici tu..

    RispondiElimina
  30. c'est magnifique et délicieux
    bonne soirée

    RispondiElimina
  31. Ciao!
    Partecipa anche tu al Contest di Marzo de LA CUCINA ITALIANA dedicato al TIRAMISU'!

    Per info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/04/10.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  32. Stamattina ho provato la ricetta dei tuoi tarallucci al farro, sono buonissimi!!
    Non conoscevo il tuo blog...ora lo sbircio tutto, scommetto che ci troverò molto altro da provare...un bacione!!!

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...