martedì 25 maggio 2010

Crostata di ricotta e confettura di visciole con frolla alle mandorle


Crostata con ricotta e confettura da di viciole



Questa crostata è sicuramente tra le mie preferite... E' preparata con tutti ingredienti buoni che sanno di casa: la marmellata di visciole fatta un anno fa con i frutti del mio albero e la ricotta di pecora (freschissima e delicata) del caseificio del mio paese.
La frolla è preparata con l'aggiunta della farina di mandorle che conferisce una nota più gustosa al sapore. Come già ho scritto in altre occasioni vi consiglio di prepararla in casa tostando le mandorle e poi tritandole finemente con il mixer; poiché la farina di mandorle nel tempo tende ad irrancidire.

Immagino che la confettura di visciole non sia facile da reperire ovunque. Potete trovarla nei negozi specializzati o negli ipermercati più forniti; in alternativa potete sostituirla con la confettura di ciliegie o amarene.
 

CROSTATA DI MANDORLE CON RICOTTA E MARMELLATA DI VISCIOLE
(di Maurizio Santin)
Ingredienti:


300 gr di farina (un cucchiaio di farina di mandorle, a piacere)
150 gr di burro
150 gr di zucchero
3 tuorli
scorza di un limone

250 gr di confettura di visciole
200 gr di ricotta freschissima
70 gr di zucchero a velo

Preparazione:
Tostare le mandorle spellate e tritarle finemente (farina di mandorle).
Impastare le due farine con lo zucchero semolato, il burro, i tuorli, per preparare la pasta frolla; formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigorifero almeno 30 minuti prima di utilizzarla.

Intanto in n una ciotola capiente lavorare la ricotta con lo zucchero a velo fino ad avere un composto liscio e omogeneo.

Imburrare e infarinare uno stampo.
Stendere la pasta frolla e adagiarla sul fondo dello stampo, facendo aderire i bordi con una leggera pressione delle dita. Tagliare la pasta in eccesso e tenerla da parte; stendere sul fondo uno strato di confettura. Versare delicatamente la ricotta lavorata e stenderla con l'aiuto di un cucchiaio per ottenere uno strato omogeneo. Con la pasta rimasta formare delle striscioline e sistemarle sulla ricotta per formare una graticola.
Cuocere in forno a 170° per 30/40'.

25 commenti:

  1. Credo sarebbe tra le preferite di molti...anche tra le mie! Un bacio

    RispondiElimina
  2. mamma mia! questa crostata racchiude tutti ingredienti che adoro in un dolce ..... sarà una bontà!!!!!

    RispondiElimina
  3. mi associo a federica...una vera delizia questa torta!!!!!

    RispondiElimina
  4. la marmellata di visciole...e dove la trovo?:D

    RispondiElimina
  5. Buonissima!!!!
    Poi con gli ingredienti così freschi e genuini.......se ne può avere una fettina?????

    RispondiElimina
  6. splendida!!!!! a guardare questa crostata mi viene in mente un pomeriggio estivo in mezzo ad un prato e bambini che la gustano felicemente...

    RispondiElimina
  7. wow che meraviglia questa crostata!! bravissima!

    RispondiElimina
  8. Caspita ma è davvero una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  9. se vuoi mi propongo di lavarti i piatti per un MESE se mi dai una fettina di quella delizia...

    RispondiElimina
  10. mmmh...com'è invitante...dev'essere proprio buona!!!!!! Ma la marmellata di visciole dove la trovo? non mi pare di averla mai vista nei supermercati vicino casa mia...

    RispondiElimina
  11. Io amo questo tipo di crostata e mio padre vorrebbe io la facessi sempre, in barba alla mia voglia di sperimentare cose nuove. Le mandorle però non ce le ho mai messe sulla frolla e invece devono dargli davvero un tocco in più!

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutte ragazze!

    La marmellata di visciole dovreste trovarla nei negozi molto, molto specializzati...in caso potete sostituirla con la marmellata di amarene.

    RispondiElimina
  13. Già la frolla con la farina di mandorle è da porvare, non parliamo poi della farcia!
    Una crostata che vorremmo davvero assaggiare: uno spuntino a quest'ora è concesso??!? ;)
    baci baci

    RispondiElimina
  14. Di sicuro io la mangerei in un battibaleno!!!Bacioni.

    RispondiElimina
  15. wow ma quanto buona è????????
    lisa

    RispondiElimina
  16. Laura!!!!! mamma mia ma deve essere di un buono!!! la marmellata di visciole è la mia preferita. peccato non trovarne nei supermercati!! Smack!!!! buona giornata :-)

    RispondiElimina
  17. Le visciole io me le sogno .. non ho mai avuto la fortuna di trovarle e comperarle. Ma credo che anche con le ciliegie questa ricetta venga benissimo !!! La base è deliziosa. Manu

    RispondiElimina
  18. Chissà che bontà, con la delicatezza della ricotta e questa confettura...speciale davvero!
    ti è venuta splendida!

    RispondiElimina
  19. non ho parole, è meravigliosa...la ricotta di pecora si sposa benissimo con la marmellata di visciole e col gusto di mandorle nella frolla!! mi segno immediatamente la ricetta!!

    RispondiElimina
  20. Dev'essere fantastica! Adoro la ricotta nei dolci!Ciao e buon fine settimana

    RispondiElimina
  21. hai ragione, gli ingredienti sono davvero irresistibili, proprio stamane ho fatto una crostata con la marmellata di amarene per regalarla ma pensavo alle visciole...difficili da trovare è vero, ma la tua crostata mi ha messo una tale voglia addosso!!!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  22. ma la pasta frolla di Santin mi sembra che prevedi lo zucchero a velo...e perchè no la precottura della pasta frolla?
    Bella Laura, un aquilano a Roma

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...