giovedì 31 gennaio 2013

Zeppoline farcite... per tutti i gusti!

Zeppolinedipatate

Perché zeppoline?  perché son fatte con la patate... Per tutti i gusti, perché farcitele con quel che volete saranno ancora più buone! L'impasto morbidissimo si presta ad essere riempito con marmellata, crema o con cioccolato spalmabile.
Le mie sono con marmellata di ribes (quelli del mio giardino, congelati quest'estate) fatta sul momento e con crema pasticcera.
L'unico neo, come sempre succede per i dolci di carnevale, è la frittura! E' detestabile, anche per chi ama cucinare! Almeno a me succede che, dopo aver fritto, nella mia cucina, sembra essere esplosa una bomba!!
 Comunque di seguito vi lascio degli accorgimenti da seguire per ottenere un buon fritto  (li trovate anche qui!):
  • aggiungere 2 mandorle nell'olio di cottura rende l'odore di frittura meno intenso
  • per friggere è bene usare un olio che ha un punto di fumo elevato e una buona resistenza alla cottura come per esempio l'olio d'arachide.
  • per ottenere una frittura non troppo colorata, l'olio dovrà essere caldo e non bollente. Un trucco: immergere il manico di un mestolo di legno nell'olio, quando attorno si formeranno delle bollicine avrà raggiunto la temperatura ottimale.
 Zeppoline farcite con marmellata di ribes e crema pasticcera 
Ingredienti per 30 pezzi circa:

Zeppoline
300 g di patate lessate
200 g di farina manitoba
120 g di latte
40 g di burro
12 g di lievito di birra
4 tuorli
un limone bio
zucchero semolato
grappa
olio d'arachide per friggere
sale

Marmellata di ribes:
250 g di ribes
180 g di zucchero semolato

Crema pasticcera:

2 tuorli
2 cucchaiai di zucchero
1 cucchiaio di farina
125 g di latte fresco, intero
1/2 stecca di vaniglia

Preparazione
Zeppoline: mescolare (io ho fatto con la planetaria) i tuorli con 60 g di zucchero, la farina setacciata, il lievito sbriciolato, il latte tiepido, il burro fuso, un cucchiaio di grappa e far lievitare coperto per 2 ore.
Intanto preparare la marmellata di ribes: cuocere per 20' i ribes con lo zucchero.
La crema pasticcera: scaldare il latte in un pentolino con la stecca di vaniglia incisa a metà. In una ciotola mescolare i tuorli con lo zucchero. Poi unire la farina, amalgamare velocemente e aggiungervi il latte portato quasi ad ebollizione. Riportare la crema nel pentolino e cuocere su fuoco basso per 5', sempre mescolando, finché non si stacca dalle pareti.
Passare le patate tiepide nello schiacciapatate. Una volta raffreddate incorporarle all'impasto con il sale e la buccia di limone grattugiata.
Con l'aiuto di due cucchiaini da tè formare delle palline con la pastella, versarle in abbondante olio caldo e friggere le zeppoline; scolarle, adagiarle x qualche minuto sulla carta paglia e passarle nello zucchero affinché ne siano rivestite.
Incidere le zeppole, farcirle con la marmellata e con la crema, con una tasca da pasticcere.

Da una ricetta della rivista " La Cucina Italiana"





9 commenti:

  1. bellissime e buonissime
    complimenti

    RispondiElimina
  2. quella foto mi ha fatto venire l'istinto di allungare la mano verso il monitor, giuro!! son bellissime!

    RispondiElimina
  3. Quel cestino è da urlo...per delle frittelle così belle farei una follia...Complimenti!
    simo

    RispondiElimina
  4. frittelle da paura! non mi spiego come mai non fossi ancora tra i tuoi followers.. rimediato!!

    RispondiElimina
  5. grazie a tutte ragazze!! benvenuta Valeria! :)

    RispondiElimina
  6. grazie a tutte ragazze!! benvenuta Valeria! :)

    RispondiElimina
  7. Wow che belle farcite! sono davvero una chicca golosissima, che è quello che ci manca con il carnevale!!
    bravissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  8. Mmm... che delizia!!!
    bello il tuo blog, dopo averlo scoperto casualmente sono venuta a curiosare tra le tue ricette, tutte molto interessanti e golose, complimenti!
    passa anche da me se ti va ;)

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...