giovedì 14 agosto 2014

Una marinata per bbq, una salsa ai peperoni e altre idee per raccontarvi il Ferragosto qui in Abruzzo...

scampagnata su San Franco

La giornata di Ferragosto qui in Abruzzo comincia con il più volenteroso della famiglia o degli amici che si sveglia molto, ma molto presto per andare ad accaparrarsi il posto migliore dove fare la scampagnata.
In montagna, sotto una quercia o vicino alle acque di un torrente o di un lago è uguale, essenziale è assicurarsi la sistemazione che fa "invidia" a tutti dove organizzare il pi-nic di ferragosto e dove fare quella che tutti voi conoscete come grigliata, ma che noi chiamiamo "arrostata".
I preparativi cominciano già i giorni precedenti, dividendosi i compiti. Perché sulla tavola del ferragosto abruzzese non può mancare nulla dall'antipasto al dolce, quindi ognuno deve portare
necessariamente qualcosa.
E' la giornata per eccellenza dove si celebra l'estate e la sua essenza più vera: l'allegria e il gusto di stare insieme all'aria aperta!

Con due care amiche,  Claudia e Marianna, foodblogger,  concittadine e "colleghe" di un progetto neonato Taste Abruzzo-di cui vi parlerò più in là- abbiamo pensato di prepararvi un pic-nic virtuale, dove ognuna di noi ha cucinato qualcosa da proporvi per il 15 d'Agosto.

Poiché, come ticchettavo più avanti, la scampagnata per noi è sinonimo di "arrostata" ho preparato la marinata per la grigliata che va bene per qualsiasi tipo di carne: aceto, vino, limone , erbe aromatiche e spezie un mix semplice ma che ammorbidisce la carne e nel frattempo le conferisce gusto e aroma.
marinata bbq
La preparazione è semplicissima per 1 kg di carne miscelate in un'ampia ciotola 100 g di olio extravergine, 100 di aceto di mele un limone spremuto e uno a fettine, un ciuffo di prezzemolo, qualche foglia di salvia, tre/quattro rametti di rosmarino, pepe rosa in grandi, un peperoncino tagliato e uno spicchio d'aglio. Distribuitene più della metà sulla carne e la sciatevene un po' per spennellare la carne prima di servirla, magari usando un rametto di rosmarino. La marinatura della carne deve durare almeno due ore, in frigo.
Lasciarla 20' a temperatura ambiente prima di cuocerla.

Per il mio pic-nic virtuale ho pensato di preparare anche una salsa ai peperoni ottima sia da spalmare sulla carne (sulle salsicce o sul pollo arrosto è divina!) che su una bruschetta.
La ricetta mi è stata data da una ragazza conosciuta in vacanza quest'anno. Ci siamo ritrovate spesso a parlare di cucina e devo ringraziarla per avermi fatto conoscere questa chicca culinaria!
La ricetta anche in questo caso è estremamente semplice e veloce.
salsa peperoni


SALSA AI PEPERONI
Ingredienti

1k di peperoni rossi
qualche cappero sotto sale
100 g di acciughe
1 aglio
prezzemolo
un bicchiere di olio extravergine di oliva
peperoncino (facoltativo)*

vino e aceto per marinare

Preparazione
La  sera prima metti a bagno i peperoni tagliati a pezzi con aceto e vino bianco.
La mattina seguente trita nel mixer i peperoni scolati, le acciughe, i capperi, l'aglio, il peperoncino e il prezzemolo.
Metti il composto in una pentola con il bicchiere di olio evo e lascia cuocere per 15 '. Fai evaporare il succo in eccesso e metti la salsa nei vasetti.
Usando dei vasetti sterilizzati puoi conservare la salsa per diversi mesi, in luogo fresco e buio.
*aggiungete peperoncino nella quantità che preferisci.


Ho parlato di carne, ma non dimentico gli amici vegetariani e vegani; solo per loro sono il gattò vegetariano e i pomodori ripieni di farro spezzato.
collage_ferragosto
E anche Marianna ha pensato a voi con due meravigliose focacce di solina a lievitazione naturale!

All'inizio vi parlavo dell'importanza del posto "perfetto" dove organizzare il pic-nic. La sistemazione nei pressi del torrente è fondamentale per una ragione su tutte: tenere al fresco i cocomeri e l'altra frutta!
Claudia per la macedonia ha preparato un condimento fresco e gustoso: uno sciroppo di menta home made.

 Io ho scelto un posto davvero speciale dove organizzare il nostro pic-nic virtuale: sul monte San Franco, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e che regala un panorama mozzafiato sul lago di Campotosto!
Se siete amanti delle passeggiate, non potete non godervi questo suggestivo anello escursionistico che comprende il bosco di San Franco e la sua ampia dorsale.



Nessun commento:

Posta un commento

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...