martedì 12 maggio 2015

Ravioli di solina con ricotta, miele e limone e con fiori di erbe aromatiche

 ravioli con ricotta, miele e limone al timo e rosmarino
La mia famiglia è aumentata. Di circa 200.000 individui.
Qualche settimana fa, in una serata di primavera, è arrivata la nostra prima famiglia di operosissime e preziosissime api. E a giorni arriveranno le altre famigliole.
Ora siamo qui ad aspettarle con impazienza ed eccitazione, le arnie sono già sul piedistallo pronte ad accoglierle!
Da tempo, coltivavamo il desiderio di intraprendere questa nuova avventura.
Abbiamo cominciato con l'acquisto di alcuni manuali sull'apicoltura. E libro dopo libro, siamo stati catturati dall'affascinante mondo delle api e quella che all'inizio sembrava essere più che altro una curiosità si è trasformata in interesse sempre crescente, quindi in passione!
Ci è voluto un anno per scegliere il posto ideale dove posizionare il nostro futuro apiario: una zona silenziosa, assolata ricca di flora, non soggetta ai venti.  Ed infine un appezzamento di terra, ai piedi della montagna, si è rivelato il posto perfetto per loro.
Ci siamo rivolti ad un'amica, Valentina Larcinese, esperta apicoltrice, e da lei abbiamo preso le nostre famiglie e tanti buoni consigli per cominciare questa esperienza.


L'ambiente ora è nel pieno del risveglio primaverile. E mai come quest'anno ho notato la quantità e la varietà di fiori che c'è a maggio. Nei boschetti circostanti l'apiario, fiori d'acacia, di sambuco, di meli cotogni e di peri selvatici, offrono un vero e proprio spettacolo di colori e profumi.
E come potete immaginare, io sono lì, ad ammirarli sognando già il primo miele.
Ma se c'è una cosa che insegna la natura, è proprio il rispetto dei suoi tempi e tanta, tanta pazienza....

ravioli con ricotta, miele e limone al timo e rosmarino


Mentre aspetto, faccio esperimenti culinari con il miele. Quelli, da queste parti, non mancano mai... :)
Il giorno della festa della mamma, ho deciso di fare i ravioli. Avevo in casa il miele di girasole e ancora qualche limone del giardino di mia zia. Quindi ho pensato ad un ripieno a base di ricotta fresca, scorza di limone grattugiata e una bella cucchiaiata di miele.
Ho preparato l'impasto aggiungendo alla farina di grano tenero, petra 1, qualche cucchiaio di farina di solina, per rendere la sfoglia più grezza e rustica
Il condimento, olio e burro, leggermente scaldati in padella con i rametti fioriti di rosmarino e timo limone.



RAVIOLI DI SOLINA CON RICOTTA MIELE E LIMONE
Ingredienti per 4 persone

per la pasta
250 g di farina petra 1
150 g g di farina di solina
50 g di semola rimacinata di grano duro
4 uova
un cucchiaino di sale

per il ripieno
400 g di ricotta
1 limone non trattato
1 cucchiaio di miele (timo, sulla o girasole)
1 cucchiaio di parmigiano reggiano
pepe nero q.b.

per il condimento
40 g di parmigiano reggiano (o pecorino)
20 g di burro
2 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 limone non trattato
un rametto di rosmarino fiorito
un rametto di timo limone fiorito
pepe rosa

Preparazione
In una grossa ciotola lavoriamo le farina setacciate con le uova e 20 g di sale ottenendo un impasto liscio e omogeneo. Stendiamo in sfoglie sottili (con il matterello o la nonna papera).
Prepariamo il ripieno: sistemiamo la ricotta in una ciotola profumiamoila con la scorza del limone e una macinata di pepe, aggiungiamo il parmigiano, il miele e mescoliamo bene, fin quando il miele non sarà ben distribuito.
Distribuiamo il ripieno a cucchiaini su una sfoglia, a intervalli regolari, lasciando un po' di spazio per ritagliare i ravioli. Sovrapponiamo un'altra sfoglia e con l'aiuto di uno stampino, io ho usato quello a forma di fiore, ritagliamo i ravioli; avendo cura, poi, di passare il pollice sui bordi per far aderire le due sfoglie(possiamo usare anche i rebbi di una forchetta).
In una padella scaldiamo l'olio con il burro e i rametti rosmarino e timo. Appena il burro sarà sciolto togliamo dal fuoco.
Cuociamo i ravioli in acqua bollente salata, un po' per volta.Scoliamoli e serviamoli nelle fondine individuali con l'olio e il burro fuso, una grattugiata di parmigiano (o pecorino), la buccia del limone grattugiato e decoriamo con il pepe rosa e qualche fiorellino delle piantine aromatiche.






pasta fatta in casa_impasto

1 commento:

  1. Sono davvero bellissimi... e scommetto anche deliziosi! In bocca al lupo per questa nuova avventura! :-)

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...