lunedì 30 novembre 2015

TAGLIATELLE DI FARRO CON PESTO DI NOCI E SALVIA

Tagliatelle di farro e castagne con pesto di noci
C'è una frase che piace tanto a noi "foodlovers" tratta dal film Julie e Julia:

"Lo sai perché mi piace cucinare?"
"No, perché"?
"Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d'uovo, zucchero e latte l'impasto si addensa: è un tale conforto!"


Tanto inflazionata quanto vera.
Capita, a volte, mentre stai facendo qualcosa ti ronzi in mente una frase di una canzone, di un libro o di un film: quelle poche parole esprimono perfettamente il tuo stato d'animo in quel preciso momento. Ecco, quando impasto farina e uova, quanto conforto nel constatare ogni volta che dall'unione di due semplici ingredienti nasce qualcosa di unico e spettacolare come la pasta.
Conforto, si, e subito dopo anche tanta soddisfazione. :)

Tagliatelle di farro
Perché imparare a fare la pasta fresca per me è stata una grande conquista. Quando i miei occhi di bambina osservavano mia mamma impastare, tirare la sfoglia, arrotolare la pasta e poi tagliare con precisione i tagliolini con il coltello, mi sembrava qualcosa di straordinariamente difficile e complicato e tra me e me pensavo"Non riuscirò mai a fare qualcosa del genere".

Oggi le mie mani non corrono altrettanto veloci e sicure sulla sfoglia, però dedicare quella mezz'ora a impastare, stendere e tagliare e poi vedere allineati tanti nidi dorati di tagliatelle sulla tavola di legno mi provoca sempre un piccolo sussulto d'orgoglio. :)

...anche perché, diciamocelo, cosa c'è di più buono e confortante di portare a tavola la pasta fresca fatta in casa condita con un buon sugo fatto in casa? A me non vengono tante altre cose in mente eccetto una bella pizza appena sfornata, filante di mozzarella!

Le tagliatelle al farro, sono nate perché avevo bisogno di una buona pasta grezza dal sapore rustico che accogliesse e assorbisse un pesto che già da tempo mi ronzava nella testa: noci e salvia.
Questo è stato senza ombra di dubbio l'autunno delle noci, alberi stracolmi e ora cassette piene ad assicurarci noci per tutto l'inverno e oltre. Con tante noci a disposizione era giunto il momento di provare il pesto di cui ticchettavo pocanzi. Ricco, aromatico, buonissimo con le tagliatelle al farro.
Domani è primo dicembre, il Natale è vicinissimo e questo piatto potrebbe essere un'idea per un pranzo di Natale insolito, ma gustoso! Perché no?!

Per rendere il gusto del pesto ancora più ricco e spiccato, potete sostituire il parmigiano con un buon pecorino stagionato.

TAGLIATELLE DI FARRO CON PESTO DI NOCI E SALVIA
Ingredienti per 4 persone
Per le tagliatelle al farro
3 uova
170 g di farina di farro
80 g di semola rimacinata di grano duro
1/2 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1/2 cucchiaino di sale fino
 Per il pesto di noci e salvia
60 g di gherigli di noce
15 foglie di salvia
1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva
parmigiano reggiano (o pecorino stagionato)
sale
Preparazione
Impastiamo le farine setacciate con le uova, un pizzico di sale e l’olio. Dobbiamo ottenere un bel panetto liscio ed omogeneo. Dopo una decina di minuti stendiamo la pasta con il mattarello o con la nonna papera. Lo spessore della pasta io lo preferisco non troppo sottile. Regolatevi secondo i vostri gusti, tenendo presente che più sottile sarà la sfoglia più tagliatelle otterrete, quindi se state attente alla linea vi consiglio uno sfoglia più sottile, avrete l'illusione di mangiare più pasta!
Quindi tagliamo le tagliatelle.
In un mortaio, o nel mixer, pestiamo i gherigli di noce con le foglie di salvia, l'aglio privato dell'anima e metà dell'olio. Una volta ottenuto il pesto della consistenza desiderata, aggiungiamo l'altro olio e il parmigiano grattugiato. Mescoliamo bene e aggiustiamo di sale.
Cuociamo le tagliatelle un po' per volta in abbondante acqua salata. Scoliamole, lasciando da parte un po' di acqua di cottura e sistemiamole in una zuppiera. Condiamo con il pesto e aggiungiamo un mestolo o più d'acqua per mantecare. Serviamo nelle fondine individuali guarnendo con qualche noce tritata, una grattugiata di parmigiano e una fogliolina di salvia.


Pesto di noci e salvia

10 commenti:

  1. Laura che meraviglia :) tagliatelle, foto, parole...tutto è delizioso qui...
    Un bacio cara ♥
    Ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille tesoro!! Un bacio a te 😘

      Elimina
  2. che meraviglia...c'è veramente da sognare con te, complimenti! Un grande abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale io sogno con i tuoi dolci meravigliosi!!! ❤️

      Elimina
  3. Ne vorrei proprio un piattino, golosissime!!!! un abbraccio erika

    RispondiElimina
  4. Hai reso migliore la mia giornata...e così semplice condividere l' amore in qualsiasi forma...grazie

    RispondiElimina
  5. Hai reso migliore la mia giornata...e così semplice condividere l' amore in qualsiasi forma...grazie

    RispondiElimina

Scrivete tutto quello che il palato vi suggerisce...