giovedì 27 agosto 2015

Frollini di farro e lavanda ripieni di pere caramellate

Frollini farro e lavanda ripieni di pere caramellate

Gli ultimi giorni di agosto hanno il profumo dei fiori di lavanda essiccati.
Dopo due settimane dalla raccolta sono pronti per i sacchetti di lino o per i vasi di vetro. Altri ancora li tengo da parte in barattoli di latta per usarli in cucina.
Quest'anno la fioritura non è stata molto abbondante quindi non siamo riusciti a realizzare le famose fiaschette di lavanda: qualche anno fa vi avevo mostrato un tutorial che potete trovare in questo link.
Un anno fa, invece, più o meno di questo periodo, avevo preparato un torta buonissima con le pesche e i fiori di lavanda. In quell'occasione avevo estratto l'essenza profumata della lavanda scaldandola  nell'olio di oliva. L'aroma era davvero inebriante. Quella stessa sensazione l'ho ritrovata con questi frollini ripieni di pere caramellate.
L'abbinamento fiori/frutta è molto ricorrente nella mia cucina. In generale amo cucinare con i fiori! E anche il connubio pere lavanda è risultato sorprendente.
La forma dei frollini è aspirata alle mini apple pie, ma il guscio è una semplice, friabile, frolla al farro e zucchero di lavanda che ottenuto pestando nel mortaio i fiori secchi con lo zucchero di canna.
Sono ottimi per la colazione o per l'ora del té e perfetti per essere regalati!
Io li vedrei bene in un contenitore di vetro o in una graziosa scatolina, chiusa con un cordoncino e decorata con un spiga di lavanda.

giovedì 6 agosto 2015

Verdure in agrodolce in guscio di brisée

torta salata con verdure in agrodolce

E' incredibile i cambiamenti che può apportare la natura nel corso di 20 giorni.
Domenica sono tornata a casa dopo tre settimane di mare e, al mio ritorno, il primo pensiero è stato quello di visitare l'orto per constatarne i cambiamenti. Ed è stato come aver lasciato un bambino piccolo e ritrovarlo nel pieno dell'adolescenza...
Ricordavo i fiori sulle piantine dei peperoni e delle melanzane ora sostituiti da grossi frutti! Per non parlare dei filari di pomodori, diventati giganti e carichi di rosso!
E poi le mele sugli alberi quasi mature, lasciano già sognare il profumo di una torta di mele appena sfornata.